domenica 14 maggio 2017

MILETO ANTICA. 2017. PARCO ARCHEOLOGICO. MANUTENZIONE AFFIDATA AD: "AGENZIA CALABRIA VERDE".

(Pagina a cura di Giovanni Pititto)


MILETO ANTICA. PARCO ARCHEOLOGICO. MANUTENZIONE AFFIDATA AD: "AGENZIA CALABRIA VERDE". 

- Sarà perché siamo convinti sia sempre dovere documentarsi...

I. 
MILETO. PARCO ARCHEOLOGICO. LEGGIAMO che la manutenzione del Parco archeologico di Mileto Antica sarebbe stata affidata "anche" all'Azienda Calabria Verde.

Sarà perchè siamo convinti si abbia dovere approfondire le notizie... abbiamo modo di leggere da moltissime notizie di organi di stampa diffusi in Internet "anche" quanto qui si evidenzia....

Non è ovviamente nostro compito permetterci giudizi. Tali sono e rimangono di competenza della Magistratura.

MILETO. PARCO ARCHEOLOGICO. LEGGIAMO
Mileto. Parco Archeologico. Manutenzione affidata - leggiamo - "anche" ad Azienda Calabria Verde.

Sarà perchè siamo convinti si abbia dovere approfondire le notizie... abbiamo modo di leggere da moltissime notizie di organi di stampa diffusi in Internet "anche" quanto qui si evidenzia....:

http://lacnews24.it/21072/cronaca/calabria-verde-misure-cautelari.html


III. 

MILETO. PARCO ARCHEOLOGICO. DOCUMENTIAMO:


I. 





















Notizia del 04.01.2016: Il Ministero per i Beni e le attività culturali ha stanziato complessivamente 3 milioni 620 mila euro. 


L'elenco: 



CALABRIA: potenziamento degli apparati di comunicazione e dei laboratori didattici degli istituti del Polo Museale della Calabria (500.000). 



CALABRIA: potenziamento informatico degli istituti del Polo Museale della Calabria (70.000).


CATANZARO: manutenzione periodica dei fondi dell’Archivio di Stato di Catanzaro (60.000).


COSENZA: allestimento di nuovi spazi espositivi, superamento delle barriere architettoniche, climatizzazione e completamento degli apparati di comunicazione della Galleria Nazionale di Cosenza (1.050.000 euro). 



GIOIOSA IONICA: restauro del Teatro Romano di Marina di Gioiosa Ionica (105.000). 

LAINO: restauro e verifiche sulla vulnerabilità sismica della chiesa dello Spirito Santo di Laino Borgo (250.000). 



LOCRI: restauro del Santuario di Mannella a Locri (170.000 euro). 



MILETO: allestimento della nuova sezione espositiva del Museo Statale di Mileto (200.000). 



ORIOLO CALABRO: restauro della chiesa di San Giorgio Martire a Oriolo Calabro (250.000). 



REGGIO CALABRIA: manutenzione dei locali di deposito dell’Archivio di Stato di Reggio Calabria (20.000).



ROSARNO: completamento della realizzazione del Parco Archeologico di Rosarno (320.000). 



TAURIANOVA: restauro della chiesa del Santissimo Rosario di Taurianova (250.000). 


TREBISACCE: restauro di Palazzo Massafra a Trebisacce (75.000). 


VIBO VALENTIA: restauro del duomo di San Leoluca a Vibo Valentia (300.000). )


***




http://www.pellegrinieditore.com/banner-cinema.html?page=shop.browse&category_id=151

















sabato 13 maggio 2017

MILETO ANTICA. 1999-2001. Lunga marcia verso la Invenzione di un Mito

MILETO ANTICA. 1999-2001. Un altro tassello nella lunga - LORO! - marcia verso la Invenzione di un (ben fruttifero) Mito. 

(Pagina a cura di Giovanni Pititto)


"ASSESSORATO AI BENI CULTURALI
Prot. n. 5763 

Vibo Valentia, lì 20 Aprile 2001

Soprintendenza Archeologica Della Campania - P. Museo Nazionale, 19 - 80135 Napoli

Oggetto: prestito al museo di Mileto del sarcofago cosiddetto di Ruggiero (inv. 254739)

Si informa che per iniziativa del “Comitato nazionale per la valorizzazione delle presenze normanne in provincia di Vibo Valentia”, costituito con decreto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, a seguito di apposito progetto elaborato dal competente Assessorato Provinciale, sono in corso una serie di manifestazioni culturali ed espositive riguardanti in particolare Mileto e la Contea Militana.

Tra le varie iniziative programmate vi è una mostra dal titolo “Ruggiero I e la Contea Militana’, che sarà allestita nel museo di Mileto utilizzando diversi reperti conservati in loco e altrove unitamente all’Amministrazione Comunale.

Pertanto si chiede a codesta Soprintendenza, facendo anche riferimento a quanto in precedenza comunicato con nota N. 10460 del 6 maggio 1999, di consentire nell’immediato al trasferimento del sarcofago di Ruggiero a Mileto, in modo che questo possa essere esposto nell’ambito della mostra sopra richiamata.

Per quanto riguarda il restauro del manufatto si fa presente che la Soprintendenza Archeologica della Calabria, con nota N. 10460 del 11/04/2000, si dichiarava disponibile a provvedere all operazioni di ripulitura e restauro del Sarcofago una volta depositato al museo di Mileto.

Nel ringraziare anticipatamente per l’attenzione e la collaborazione, si chiede cortesemente un immediato riscontro.

L’Assessore
Prof. G*** C***"



***

(Da: https://www.facebook.com/ASCNSgiopititto/ )


http://www.pellegrinieditore.com/banner-cinema.html?page=shop.browse&category_id=151



venerdì 12 maggio 2017

2002. MILETO. MUSEO. Soprintendenza Archeologica Napoli. Rifiuto su: "Sarcofago" di Eremburga . "Sarcofago" del conte Ruggero.

(Pagina a cura di Giovanni Pititto)


Napoli, 15 novembre 2002. 

Soprintendenza Archeologica delle province di Napoli e Caserta, Piazza Museo, 19.  -80135 Napoli.
- A Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Roma. 
- Alle Soprintendenze Territoriali della Calabria. 
- Ad altri Enti.... 


OGGETTO: MILETO. MUSEO. 



"(...)

"In riferimento alla nota di pari oggetto, e facendo seguito a quanto già comunicato al Superiore Ministero, in merito alla mancata restituzione del sarcofago di Eremburga (o anche detto dell'Amazzonomachia, inv. 6674), si ribadisce la propria ferma opposizione ad un’eventuale proroga di prestito dello stesso sarcofago presso il Museo Statale di Mileto.


"Sembra peraltro fuori luogo la richiesta di una continuazione del deposito del suindicato reperto a Mileto, essendo ormai scaduti da anni i termini del prestito e mancando a tutt'oggi una qualsiasi copertura assicurativa in merito alla custodia di detta opera nel museo militano.



"Spiace constatarlo, ma può ben ravvedersi nell'intera vicenda un vero e proprio caso di trafugamento dei bene, in quanto il sarcofago è allo stato attuale 'confiscato' senza nessuna legittimità.



"Ancora più assurde appaiono quindi le motivazioni addotte per chiedere il prestito dell'altro monumentale sarcofago del Conte Ruggero (inv. 254739), giacchè la precedente vicenda della mancata restituzione del sarcofago di Eremburga ha illuminato bastevolmente sulle reali intenzioni dei sottoscriventi l'istanza, tese a sottrarre alla pertinenza di questa Amministrazione entrambi i reperti archeologici collegati alle vicende storiche del conte Ruggero d'Altavilla".













(Da: https://www.facebook.com/ASCNSgiopititto/  )




http://www.pellegrinieditore.com/banner-cinema.html?page=shop.browse&category_id=151







link

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...